Scuola e potere

Esiste, nella scuola, un potere da gestire? Ma, soprattutto, esiste a scuola una gestione del potere? Quindici anni di presidenza mi inducono ad una risposta positiva per entrambe le domande, anche se occorre preventivamente interrogarsi sulla natura di tale potere: se esso cioè debba intendersi come la gestione del potere formale (osservanza e applicazione di norme e procedure) o come l'effettiva possibilità di governare una organizzazione (la scuola in questo caso) per modificare le prassi esistenti e indurre le trasformazioni richieste dalle nuove e diversificate esigenze di una società in continua e rapida evoluzione.

Continue Reading

L’innovazione, Ferrero e l’amore della mamma

La recente scomparsa di Michele Ferrero ha visto una straordinaria dimensione del cordoglio pubblico e privato. Il Sig. Michele ha realizzato un'azienda eccellente ed ha costruito, in 50 anni di "fabulazione", la cultura della "ferrerità". Una vera e propria religione con i suoi dogmi, comandamenti, precetti, e, in cima a tutto, un sacro principio: l'innovazione.

Continue Reading

Rosetta dalla cometa ci lancia un dubbio …organizzativo: gli standard e le routine organizzative sono indispensabili per il successo dei progetti complessi?

lander rosettaIl lander Philae alle 17,03 del 12 novembre 2014 ha inviato il segnale di conferma: per la prima volta nella storia dell'uomo un artefatto umano è atterrato sano e salvo sulla superficie di una cometa (67/P Churyumov-Gerasimenko). Staccatosi alle 10,03 dalla sonda madre Rosetta si è poi posato sulla cometa. Rosetta è la terza missione del programma scientifico a lungo termine dell'ESA Horizon 2000. Un progetto complesso per tecnologia e respiro internazionale, che ha richiesto sforzi professionali ed organizzativi da più di dieci anni. Un progetto di successo quindi! La sorpresa è che il team di questo progetto, stando ad una ricerca svolta in tempi non sospetti - nel 2005 - non ha sempre seguito gli standard previsti dal PMI (Project Management International).

Continue Reading

Se le M&A non finiscono sempre bene è perché si sottovalutano gli aspetti organizzativi “soft”

Gli studi sul tasso di successo delle M&A hanno dato risultati ambigui a seconda delle misure che sono state utilizzate. Una recente ricerca mostra che l'83% di tutte le acquisizioni non riescono a creare valore per gli azionisti, e il 53% in realtà distrugge valore (Cartwright e MacCarthy, 2005). Si fa riferimento ad un fenomeno che ha acquisito un valore notevole per le nostre economie.

Continue Reading

Civil servant e classe dirigente

Convegno Luiss5 12.6.2014

In un momento tanto complesso, come quello odierno, per la vita sociale ed economica nazionale, il Gruppo Giovani UCID, Sezione di Roma e l’Associazione Laureati LUISS ascrivono particolare rilievo al ruolo della Classe Dirigente per la rinascita del nostro Paese. A tal fine, hanno concordato sull’opportunità di realizzare un incontro destinato all’approfondimento della funzione del Civil Servant.

Continue Reading

Occorrerà che qualcuno si occupi di quello che avviene dentro l’azienda perché lì si determinano le condizioni per lo sviluppo

Ecco come un giornalista lucido (Marco Panara su La Repubblica) riesca a descrivere più efficacemente di tanti economisti, quali siano le ragioni per le quali la produttività in Italia non cresce: "Ce ne sono di due ordini, il primo è quello che accade dentro l’impresa e il secondo (non in ordine di importanza) è quello che c’è fuori, ovvero il famigerato contesto.

Continue Reading

Uno scenario inimmaginabile che evolve in modo esponenziale

Non so quanti abbiano una piena consapevolezza di come stia evolvendo il contesto tecnologico e in che modo ciò influenza la vita di tutti gli esseri umani. Uno scenario che si evolve in modo esponenziale, tanto velocemente da essere inimmaginabile. Forse questo video potrebbe consentire loro di riflettere. Un video che aggiorna al 2014 lo scenario realizzato nel giugno 2007 nel famoso video "Did you know?"  da Karl Fisch e Scott McLeod

Continue Reading

Site Meter