L'agire sociale in qualsiasi contesto ha un senso ed un valore politico

Possiamo pensare a noi ed alle nostre organizzazioni lavorative non solo come luoghi in cui la politica agisce dall'esterno (sostenendo, danneggiando, interferendo, imponendo), ma anche come ad ambiti di generazione di modelli, di assetti, di equilibri e scelte che qualificano e orientano in modo diverso le vite dei singoli e delle collettività? Non sono forse  diventati questi sistemi tra le principali agenzie di formazione dei cittadini? Il come nelle organizzazioni ci abituiamo a pensare, a considerare l'altro, a gestire la scarsità delle risorse, le differenze, la sofferenza, il tempo, il come si pensa al futuro e lo si affronta, non influenzano significativamente il nostro modo di rapportarci al contesto più ampio? Ciò non ha un senso ed un valore politico?

Continue Reading

Noi, come in una bottega rinascimentale, per la regola della cooperazione aperta e informale

Dalla lectio magistralis che R. Sennet terrà a Pordenone il 18 febbraio :

"Lo storico Jacob Burckhardt ..... celebrava gli uomini e le donne del Rinascimento che si muovevano da una ambiente all'altro, che sperimentavano culture diverse: nel processo, essi approfondivano se stessi. Come potremmo dire oggi, celebrava l'impatto della differenza sul sé. (...) C' era un aspetto pratico in questi valori umanisti incentrati sulla differenza,

Continue Reading

Management workaholic di fronte alla crisi

La cultura del management ha potuto radicarsi d espandersi in coincidenza con il vuoto di senso aperto dalla crisi delle istituzioni: famiglia, Chiesa, Stato, partiti. Lo dice M. Marzano, filosofa, in un suo saggio del 2009 uscito in piena crisi subprime, "Estensione del dominio della manipolazione. Dall'azienda alla vita privata".

Continue Reading

Le relazioni organizzative come conflitti d'amore

Ognuno di noi è artista della propria vita, che lo sappia o no, che lo voglia o no, che gli piaccia o no. Essere artista significa dare forma e struttura a ciò che altrimenti sarebbe informe e indefinito. Significa manipolare probabilità. Significa imporre un «ordine» a ciò che altrimenti sarebbe «caos»: «organizzare» un insieme di cose ed eventi che altrimenti sarebbe caotico

Continue Reading

Super-cooperatori siamo noi

I maggiori cambiamenti della specie umana non derivano nè dalla selezione naturale nè dalle mutazioni genetiche, bensì dalla nostra potente attitudine a cooperare. Lo crediate o meno è la tesi  dello scienziato M. Novak di Harvard riportata nel suo saggio "Super-cooperators".

Continue Reading

Libertà di pensare, proporre, cambiare

Il potere di censurare e di castrare la vitalità degli altri non si esercita solo in modo esplicito, attraverso l'autorità. Kafka ci confida che la censura per lui era una pratica preventiva, al punto che il suo stesso pensiero, nell'intimo della sua coscienza, era "gravato a priori"

Continue Reading

Site Meter