La scarsa produttività del capitale ostacolata dalle inefficienze dei sistemi produttivi

Secondo Daniel Gros (LaVoce.info - 29.01.2013) dall’analisi degli aggregati di contabilità nazionale emerge che il vero nodo è la produttività del capitale, ostacolata dalle inefficienze dei sistemi produttivi. Il risultato delle scelte di investimento è stato scarso. Stimolare più investimenti senza una politica economica ed un sistema finanziario che guidi le scelte dei progetti può soltanto aumentare lo spreco.

Quindi, la mancanza di investimenti non sembra essere stata la causa della pessima performance dell’Italia in termini di crescita economica nel periodo prima della crisi. Al contrario emerge un livello di spesa in investimenti abbastanza alto, che non si è tradotto in crescita economica. Durante il decennio 1999-2008 il tasso di investimento italiano medio in percentuale del Pil è stato del 20,8 per cento contro una media europea di 20,9 e ben al di sopra del tasso tedesco 18,9.

L’indicatore di efficienza marginale del capitale (cioè l’incremento di valore aggiunto prodotto per unità di investimento), come misurato dalla Commissione europea, mette l’Italia come fanalino di coda, dietro anche al Portogallo, sia quando consideriamo il periodo pre-crisi che l’intero periodo di esistenza dell’unione monetaria.

Dopo l’inizio della crisi finanziaria il tasso di investimento è diminuito in Italia, ma rimane sempre più alto di quello tedesco, con investimenti lordi fissi uguali a più del 19 per cento del Pil per l’Italia, contro il 18,6 per cento del Pil per la Germania. Questo indica che la mancanza di investimento non può essere la ragione di un potenziale di crescita molto più basso.
I dati per se rappresentano un invito ad applicare maggiore cautela nel fare appello indiscriminato e incondizionato a più investimenti e più credito alle imprese. Le imprese hanno naturalmente bisogno di credito per il circolante e ogni singola azienda intraprende soltanto investimenti da cui si aspetta un rendimento più alto del costo del capitale.

Stima del rendimento degli investimenti

 
Rendimento investimenti in industria 1999-2008
Rendimento investimenti in industria 1999-2011
Germania
4.6%
3.7%
Italia
2.2%
0.6%

(LaVoce.info - 29.01.2013)

Tags: contesti di lavoro per l'innovazione

Site Meter