Manuale dei processi e spending review in Enac

In presenza di scenari così evolutivi e discontinui, la presenza di risorse scarse pone un problema che non è solo di controllo economico-finanziario delle risorse stesse, ma di sviluppo di una “capacità” intrinseca all’organizzazione di governare i processi connessi alla loro riallocazione in funzione dell’evolversi delle priorità strategiche.

Definita negli anni precedenti la strategia dell'Ente, si passa a partire dal 2006, proseguendo con coninuità sino al 2014 (E. Nunziata) a sviluppare alcuni sistemi di governo, come ad esempio il sistema di controllo operativo delle performance di processo, ed il Manuale dei processi. La costruzione del Manuale consente di mappare, identificare obiettivi, livelli di performance, attori e responsabilità. La mappatura diviene un escamotage per coinvolgere attivamente gruppi di dirigenti e professional in una operazione di razionalizzazione e migliramento continuo dei processi interni.

Dal 2006 ad oggi, in Enac il Manuale dei processi viene continuamente manutenuto ed aggiornato. Quei processi sono stati - via via nel tempo - oggetto di una continua ricerca di razionalizzazione e semplificazione.Enac mappa processi Sulla base di quella descrizione dei processi, l'Enac ha potuto avviare nel 2011 un intervento di Manpower Planning, una metodologia di dimensionamento delle risorse che, partendo dalla evidenza delle caratteristiche di ciascun dei processi “core” , delle attività svolte, dei volumi trattati e dei tempi medi di svolgimento, ha consentito si definire dei parametri di riferimento di tempo, produttività e competenza professionale, che sono stati posti in relazione alle aspettative di servizio definite dalle finalità istituzionale dell’ Ente, dai protocolli internazionali, dai dati di benchmark provenienti da ricerche internazionali.

Sempre a partire dal Manuale dei processi, l'Enac è stata in grado nel 2013 di operare un ulteriore riflessione per affrontare il percorso che l’Ente si è proposto in vista dell’attivazione della nuova organizzazione, di cui la semplificazione e razionalizzazione di processi e competenze è l’elemento portante per sopperire, almeno parzialmente alla riduzione delle strutture e delle risorse umane che risulta dall’applicazione della “spending review”.

Tags: organizzazione e processi, perfomance measurement, riforma delle P.A. e spending review, Eugenio Nunziata, Luigi De Bernardis, Giordano Ferrari

Tags correlati

Site Meter